MONTONE STORICA  E MISTICA …

La nostra città ha alle sue spalle una lunga storia e ne hanno solcato le vie eremiti, santi e condottieri. E’ un piccolo borgo medioevale, perfettamente conservato ed immutato nei secoli. Possenti mura circondano l’abitato, vie strette e tortuose, si snodano e si alternano alle ampie scalinate che percorrono il centro. Quest’anno, a costo di sembrare poco giornalistici, abbiamo deciso di partecipare al concorso “Cronisti in classe” puntando sull’immaginario viaggio all’interno di un prestigioso gonfalone conservato nel nostro Museo di San Francesco e sull’intervista a una clarissa, una “reclusa per amore”, che ha deciso di perdersi agli occhi del mondo per ritrovarsi a quelli di Dio. Sì, perché qui sta la nostra forza e la nostra particolarità. Non possiamo confrontarci con grandi scuole metropolitane e con il “mare” di tecnologie da queste proposto. La nostra idea è stata quella di fare due viaggi fantastici all’interno dei sogni e del cuore, della spiritualità di uomini e donne del passato e del presente. Da un quadro si inizia una passeggiata per la Montone medioevale e le sue suggestioni; poi, siamo entrati in clausura a parlare con quelle che vengono chiamate i “parafulmini dell’umanità” per cercare di sapere, di capire una scelta così radicale.