LE STELLE E I  PIANETI     

C’era una volta una madre che aveva otto figli, il primogenito veniva sempre viziato dalla madre, gli altri venivano schiavizzati e usati.

Nella loro città girava una leggenda che diceva che una volta ogni mille anni una famiglia veniva trasformata in pianeti:  quell’anno si compivano i mille anni e proprio loro furono  i prescelti per diventare pianeti.

Tutti si trasformarono in  splendidi pianeti; la madre  diventò il SOLE.

Tutti si trasformarono in pianeti tranne il figlio viziato che diventò una stella non classificata fra i pianeti.

CODINGIOCO

Stelle, pianeti, storie,mare … e non solo anche coding, infatti il gruppo dei bambini più piccoli ha inventato storie giocando a coding. Storytelling significa appunto raccontare storie nell’ottica dello  svolgimento, srotolando quel magico filo che lega i fatti delle storie , i personaggi e i luoghi; storie che sono sempre vive e in movimento proprio come i nostri bambini che  ruotando e riruotando a destra, a sinistra di  una, due, tre…volte hanno letteralmente passeggiato nelle storie, hanno disegnato fiori e ghirigori, hanno manipolato lo spazio, il tempo, la  geometria,  la fantasia  e  hanno fatto tutto ciò  divertendosi un mondo.

 

 

ED ORA TUTTI IN VACANZA

Vi è  piaciuto il nostro mito? Sì quello scritto nella pagina precedente “ LE STELLE E I PIANETI. L’abbiamo inventato noi guidati dalla professoressa Borsi che ci ha fatto scoprire un mare ( o forse sarebbe più opportuno dire un cielo) di cose interessanti su stelle, i pianeti  e  i corpi celesti in genere. Quello che è certo che d’ora in poi osserveremo il cielo notturno con occhi nuovi.

Comunque cari lettori eccoci  giunti all’ultima parte del nostro giornalino: “ SPECIALEPON” , è stata un’esperienza interessante e divertente, ci ha  permesso di vivere la scuola in modo diverso, più libero, più giocoso, più operativo e soprattutto senza quegli antipatici voti che ci condizionano tanto, insomma è come se la scuola fosse in vacanza anche lei. Vi lasciamo con una breve galleria di immagini … ma sentirete ancora parlare di noi.