3 MAGGIO 2017
Le classi IIG e IIIG dell’ dell’Istituto Comprensivo di Umbertide, hanno partecipato alla gita d’istruzione tenutasi a Torino.
Nella tarda mattinata gli alunni,partiti da Pierantonio alle 6 e arrivati nella città del Gianduia alle 13,30 circa,sono stati accompagnati dalle insegnanti di italiano e dalla Dirigente scolastica,attraverso il Museo Egizio,scortati da un’attenta e preparata guida,che li ha documentati attraverso sfingi,sarcofagi e statue appartenenti alla civiltà egizia.

4 MAGGIO 2017
In mattinata visita alla Reggia di Venaria: all’interno di questo monumentale edificio, appartenente all’architettura Barocca,gli alunni hanno potuto ammirare la sfarzosità della Reggia fortemente voluta da Carlo Emanuele II e poi realizzata nel 1659 dagli architetti Castellamonte, Garove e Juvarra. Oggi questo edificio è considerato Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.
Pomeriggio visita alla Mole Antonelliana: dalla guida gli alunni hanno appreso che quella struttura, facente parte dell’architettura neoclassica,è stata un’idea di Carlo Alberto e commissionata all’architetto Alessandro Antonelli (da cui appunto prende il nome).La costruzione è iniziata nel 1863 e si éleva per 68 metri. All’interno del monumentale edificio è collocato il Museo del Cinema con esposizione di cimeli provenienti da tutti i set di film italiani e internazionali.

5 MAGGIO 2017
In mattinata visita alla Basilica di Superga, realizzata per volere di Vittorio Amedeo II,come ringraziamento alla Vergine Maria per la vittoria sui Francesi che assediavano Torino;la Basilica è un monumento in stile prettamente Barocco-Rinascimentale,progettato dall’architetto Filippo Juvarra. La costruzione iniziò nel 1717 e terminò nel 1731.All’interno le due classi hanno potuto visitare le tombe reali,l’appartamento reale e la maestosa cupola.
Nel pomeriggio visita al Parco del Valentino, parco urbano situato lungo le rive del Po, che ha condotto gli alunni in una dimensione straordinaria, essendo proprio un polmone verde in mezzo ad una città in movimento, traffico e vitalità. Qui ci si sente proiettati direttamente in scenari naturali, al di fuori dei soliti contesti urbani. Poco più avanti si incontrano il Borgo Medioevale e la Rocca,edificati in occasione dell’Esposizione Universale del 1884.

Nel tardo pomeriggio gli alunni hanno intrapreso la strada del ritorno per Pierantonio, dove sono arrivati alle 00,30 circa ,stanchi ,ma con un bagaglio pieno di emozioni e di nuove conoscenze storico-culturali.
Torino è una città di un antico splendore che ha lasciato nelle due scolaresche un ricordo indimenticabile dei suoi secoli gloriosi.

MATTEO FUMANTI e BELLUCCI MARTINA
Classe II G Pierantonio.