-Alla scoperta del mondo delle api con l’aiuto di un ‘ esperta-

1

Noi ragazzi della 1 M di Montone abbiamo svolto un’esperienza unica con la visita alla fattoria didattica “Mielisa”, durante i laboratori pomeridiani che si tengono nella scuola di Montone. Cosa si è fatto precisamente e con chi ci si è relazionati? In questa uscita pomeridiana si sono approfondite le tematiche relative agli “indicatori biologici” naturali insieme alla dott.ssa Elisa Molinari (che gestisce una fattoria didattica montonese chiamata “Mielisa”). Già dal nome della fattoria si capisce che si ha a che fare con le api e il miele, ma non solo. Infatti che la dott.ssa Molinari ci ha parlato del fantastico mondo delle api, descrivendo in maniera dettagliata la gestione, la cura e la vita della sua esperienza di apicoltore.

4

L’esperta ha portato in classe parte della strumentazione che usa per la cura delle sue “piccole amiche”, descrivendo l’organizzazione della vita delle api e svelando i momenti salienti dell’esistenza di questi insetti. A dirla tutta si è trattato di un incontro “fortuito”, realizzato sfruttando l’impegno e la passione di una alunna che spesso partecipa a questi momenti presso “Mielissa”.

2

Fra gli strumenti più curiosi ed interessanti portati in classe durante questo momento ricordiamo le “arnie”, che sono delle vere e proprie città di api. Tra le altre cose che hanno attirato la nostra attenzione della prima classe della Scuola Secondaria di Primo Grado, vorremmo segnalare l’ avvenuta descrizione della percentuale zuccherina del miele e la sua misurazione,  Ancora, da segnalare, i diversi tipi di miele prodotti dalle api in riferimento alle tipologia floreali (millefiori, acacia, castagno…) che condizionano il suo colore e la sua viscosità. Tale attività ci è rimasta impressa sia per la passione profusa dalla dott.essa  Molinari, sia per la conoscenza del fantastico mondo delle api e il disvelamento dei suoi segreti.

3

Tutto questo per sottolineare ancora con forza che gli apprendimenti scolastici non si confinano e limitano solo ai libri di scuola, ma, grazie alle risorse del territorio, vengono implementati con le attività  esterne presenti nel territorio più caratterizzanti.

 

La classe 1 M